Deprecated: L'argomento $control_id è deprecato dalla versione 3.5.0! in /var/www/todayscrypto.news/wp-content/plugins/elementor/modules/dev-tools/deprecation.php on line 304
"Era una facciata" - Le sorprendenti rivelazioni di Sam Bankman-Fried - Today's Crypto News
Home » “Era una facciata” – Le sorprendenti rivelazioni di Sam Bankman-Fried

“Era una facciata” – Le sorprendenti rivelazioni di Sam Bankman-Fried

by Tim

Come abbiamo visto negli ultimi giorni, Sam Bankman-Fried non è necessariamente il più sottile quando si tratta di comunicare. E lo ha dimostrato ancora una volta in una conversazione trapelata ieri sui network. L’ex amministratore delegato di FTX parla delle sue iniziative di beneficenza, che a suo dire erano una copertura, e di altre bugie trapelate alla stampa. Diamo un’occhiata alle sue dichiarazioni senza filtri

Sam Bankman-Fried parla della sua “facciata “

La maschera è stata tolta. La vera personalità di Sam Bankman-Fried ha cominciato a rivelarsi nelle ultime due settimane, man mano che si scoprivano le sue abitudini di vita, o i suoi errori. E un messaggio trapelato su Twitter tra lui e un giornalista ha aggiunto benzina al fuoco.

L’ex amministratore delegato dell’ormai defunta FTX avrebbe contattato un giornalista di Vox a tarda notte il 15 novembre, mostrandosi stranamente aperto sulle sue reali opinioni. I messaggi sono stati confermati anche da Sam Bankman-Fried, quindi sappiamo che non sono stati falsificati.

Il giornalista ha chiesto a SBF: “Quindi tutta la storia dell’etica era per lo più una facciata?”, e la risposta è stata chiara:

” Sì. Cioè, non è tutta la risposta, ma è la parte più importante. “

Al che il giornalista ha fatto notare che Sam Bankman-Fried è “molto bravo a parlare di etica”, per essere uno che ha una visione del mondo manichea. SBF ammette che era tutto per uno scopo:

“Sì, haha. Dovevo esserlo, è su questo che si basa la reputazione, in parte. “

” Fanculo ai regolatori “

Sam Bankman-Fried rivela anche di non essere così aperto alla regolamentazione come aveva dichiarato. Il giornalista gli ha chiesto se i suoi sforzi per promuovere una “buona” regolamentazione fossero una comunicazione, piuttosto che una condanna. Sì, secondo SBF, che ha una visione piuttosto nichilista dell’ecosistema

“Non c’è nessuno che si assicuri che le cose buone accadano e quelle cattive no. […] Era solo comunicazione. Fanculo alle autorità di regolamentazione, stanno complicando tutto e non proteggono affatto i clienti. “

La SBF sostiene che i regolatori non hanno la capacità di distinguere tra ciò che è benefico e ciò che è negativo per l’ecosistema. Afferma che nessun regolatore può realmente proteggere i consumatori e che l’unica regola che esiste è:

“Solo i ricchi possono investire, solo loro possono guadagnare o perdere denaro “

La rivalità con Changpeng Zhao persiste

Sam Bankman-Fried rivela anche nei suoi post che non voleva fare nulla di losco per conto di FTX… Ma soprattutto perché “gli effetti negativi” sarebbero stati difficili da gestire. La SBF era infatti nota per la sua posizione apparentemente filantropica, giudicando che se un’azione poteva avere un effetto negativo, non doveva essere intrapresa.

Ma anche questa era una facciata, secondo l’ex CEO di FTX:

“Tutte le cose stupide che ho detto… Non è vero, non proprio. “

Compresa la sua posizione su Changpeng Zhao, il CEO di Binance? Sam Bankman-Fried aveva ringraziato calorosamente il suo rivale quando quest’ultimo aveva voluto acquistare FTX. Ma era solo una questione di soldi, e SBF ritiene che CZ abbia vinto la guerra :

“Ora [CZ] è un eroe. È perché è virtuoso? O perché ha il bilancio più grande? Quindi ha vinto. “

Il più grande errore di Sam Bankman-Fried

Sam Bankman-Fried parla anche del suo più grande errore, di cui si è amaramente pentito.

“Ho sbagliato, in modo massiccio e più volte. Ma sapete qual è il mio errore più grande? […] Capitolo 11. Se non l’avessi fatto, i prelievi sarebbero stati riaperti tra un mese per i clienti. “

Egli ritiene che il “danno collaterale” della dichiarazione di fallimento sarà superiore a quello che sarebbe potuto accadere se avesse semplicemente deciso di raccogliere 8 miliardi di dollari per pagare i creditori. Ed è esattamente quello che sta cercando di fare ora:

Ho due settimane per raccogliere 8 miliardi di dollari. È praticamente l’unica cosa che conta per il resto della mia vita.”

I messaggi trapelati di

Sam Bankman-Fried ritraggono quindi un uomo molto più cinico e opportunista dell’immagine che ha dato di sé, soprattutto per quanto riguarda la sua presunta generosità. La caduta è stata dura e particolarmente rapida per l’uomo che tre settimane fa era ancora considerato un modello nell’ecosistema.

Il candore di SBF è sorprendente e non servirà a tranquillizzare gli investitori… Né il nuovo CEO di FTX, che è stato costretto a prendere le distanze dal suo predecessore:

Il signor Bankman-Fried non ha alcun ruolo attuale in FTX, FTX US o Alameda Research e non parla a nome di queste società”.

Se alcuni credevano che la vicenda FTX si sarebbe gradualmente attenuata, non sembra ancora essere così.

Related Posts

Leave a Comment