Deprecated: L'argomento $control_id è deprecato dalla versione 3.5.0! in /var/www/todayscrypto.news/wp-content/plugins/elementor/modules/dev-tools/deprecation.php on line 304
Il governo USA mette all'asta 300.000 dollari di Bitcoin - Today's Crypto News
Home » Il governo USA mette all’asta 300.000 dollari di Bitcoin

Il governo USA mette all’asta 300.000 dollari di Bitcoin

by Christian

La General Services Administration (GSA) sta ospitando un’asta online di 4,92 Bitcoin, per un valore di circa 290.000 dollari.

Il governo degli Stati Uniti sta mettendo all’asta poco meno di 300.000 dollari di Bitcoin questa settimana.

La General Services Administration (GSA) sta attualmente ospitando un’asta online di 4,92 BTC, che vale circa 290.000 dollari al prezzo attuale del Bitcoin. L’asta è divisa in cinque lotti, con le offerte che si chiuderanno alle 5 pm CT del 28 ottobre; il lotto più piccolo disponibile è di 0,44 BTC, che vale poco meno di 26.000 dollari, mentre il lotto più grande di 1,5 BTC vale circa 88.400 dollari ai prezzi attuali.

Al momento di andare in stampa, le offerte più alte sono in leggero sconto rispetto al prezzo del Bitcoin, con tutte le offerte vincenti che al momento ammontano a 283.630 dollari.

Le aste di Bitcoin del governo americano

Questa non è la prima volta che il governo degli Stati Uniti ha messo all’asta Bitcoin, con la GSA che ha organizzato aste di Bitcoin a marzo e aprile quest’anno.

Nella prima occasione, un singolo lotto di 0,75 BTC è stato acquistato per 53.104 dollari, un premio del 21% sul prezzo corrente di Bitcoin. Nel secondo caso, gli 11 lotti pari a 9,45 BTC sono stati venduti per 487.000 dollari, con un significativo sconto Al prezzo corrente del Bitcoin di allora, avrebbero raggiunto 520.000 dollari sul mercato aperto.

Il governo degli Stati Uniti ha anche condotto diverse vendite di pezzi grossi in passato; nel febbraio 2020 ha venduto 4.000 BTC (allora del valore di 37 milioni di dollari) che erano stati confiscati in casi federali penali, civili e amministrativi.

Probabilmente l’asta più memorabile fu nel 2014, quando 30.000 BTC (allora del valore di 19 milioni di dollari) sequestrati dal mercato del web oscuro Silk Road furono messi in vendita dagli U.S. Marshals, con il venture capitalist Tim Draper che si accaparrò i Bitcoin per un prezzo non rivelato. Ai prezzi di oggi, il bottino di Draper varrebbe oltre 1,7 miliardi di dollari.

In effetti, nel corso degli anni il governo degli Stati Uniti ha perso miliardi di dollari mettendo all’asta Bitcoin che in seguito sono aumentati di valore.

Related Posts

Leave a Comment