Deprecated: L'argomento $control_id è deprecato dalla versione 3.5.0! in /var/www/todayscrypto.news/wp-content/plugins/elementor/modules/dev-tools/deprecation.php on line 304
Danno collaterale FTX: Coinhouse sospende i prelievi dal suo libretto di criptovalute - Today's Crypto News
Home » Danno collaterale FTX: Coinhouse sospende i prelievi dal suo libretto di criptovalute

Danno collaterale FTX: Coinhouse sospende i prelievi dal suo libretto di criptovalute

by Thomas

La criptobanca francese Coinhouse sospende i prelievi relativi al suo libretto di criptovalute che offre rendimenti annuali fino al 6%. Una decisione vincolante derivante dall’esposizione di Coinhouse a Genesis Trading, società a sua volta esposta a FTX e che ha sospeso i prelievi a causa della liquidità vincolata.

Cassaforte nella nebbia

Coinhouse, la criptobanca francese nota per essere stata la prima ad essere registrata come fornitore di servizi di asset digitali (DASP), ha annunciato oggi che i suoi clienti che hanno aderito all’offerta del suo libretto di criptovalute non saranno più in grado di ritirare i loro fondi.

Secondo il comunicato della società, questa decisione, annunciata come temporanea, è dovuta principalmente alla sua esposizione a Genesis Trading, una società che si era già trovata in difficoltà a seguito della debacle di Three Arrows Capital (3AC) e che recentemente ha deciso di sospendere i suoi prelievi a causa della sua stessa esposizione a FTX (per un ammontare di 175 milioni di dollari).

Coinhouse afferma che la sua piattaforma non è di per sé interessata e che la sospensione temporanea dei prelievi è dovuta solo alle controparti della sua offerta di libretti di criptovaluta:

” Le controparti usate, tra cui Genesis, hanno annunciato nel pomeriggio del 16 novembre di trovarsi di fronte a un default di liquidità: hanno bloccato i prelievi perché non possono onorare le richieste in modo tempestivo, a causa dello stress del mercato globale delle criptovalute e della pressione sulla liquidità. Non abbiamo potuto fare altro che constatare l’inadempienza di queste controparti e la loro incapacità di restituire le criptovalute loro affidate, il che ci costringe a sospendere per il momento i prelievi sui Libretti e, in via precauzionale, gli investimenti. “

Nicolas Louvet, CEO di Coinhouse, ha dichiarato in un tweet dell’11 novembre che la richiesta di protezione dalla bancarotta da parte di FTX e delle sue controllate non ha avuto conseguenze per Coinhouse e per i fondi dei suoi clienti:

In un tweet del 9 novembre, Nicolas Louvet ha dichiarato che FTX non è stata utilizzata dalla piattaforma per acquistare e vendere criptovalute, ma che le è stato affidato il ruolo di controparte per il 5% in Bitcoin (BTC) e USDT e il 20% in Ether (ETH) per i suoi libretti di criptovalute.

Secondo le informazioni disponibili, poco meno di 10.000 clienti potrebbero beneficiare di questo libretto di criptovalute che offre rendimenti annuali fino al 6%.

Parallelamente alla registrazione PSAN, all’inizio di quest’anno Coinhouse ha ottenuto una licenza in Lussemburgo dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) per sviluppare una filiale nel paese.

Con un tempismo sfortunato, Coinhouse ha annunciato il giorno prima una partnership con Nortia per consentire ai gestori patrimoniali di sfruttare le varie soluzioni offerte dalla criptobanca.

Related Posts

Leave a Comment