Deprecated: L'argomento $control_id è deprecato dalla versione 3.5.0! in /var/www/todayscrypto.news/wp-content/plugins/elementor/modules/dev-tools/deprecation.php on line 304
L'aggiornamento di Ethereum Altair è la prossima settimana. Ecco cosa contiene - Today's Crypto News
Home » L’aggiornamento di Ethereum Altair è la prossima settimana. Ecco cosa contiene

L’aggiornamento di Ethereum Altair è la prossima settimana. Ecco cosa contiene

by Tim

Altair potrebbe essere l’unico aggiornamento per la catena dei beacon prima della “fusione”.

In breve

  • L’hard fork di Londra ha portato all’esistenza di EIP-1559.
  • L’imminente aggiornamento di Altair aggiungerà funzionalità alla catena beacon.

Sono passati meno di tre mesi da quando la blockchain di Ethereum ha subito un massiccio aggiornamento della rete che ha cambiato il modo in cui i minatori vengono pagati. Ora, gli sviluppatori del nucleo della blockchain si stanno imbarcando in un altro aggiornamento, Altair, che entrerà in vigore mercoledì 27 ottobre.

Altair è la prima volta che la catena beacon, che sta aiutando la transizione della rete dalla proof of work, viene aggiornata sulla rete principale. E secondo Pooja Ranjan, che dirige un gruppo decentralizzato di project manager noto come Ethereum Cat Herders, questo potrebbe essere “l’unico aggiornamento alla catena beacon prima che Ethereum passi alla proof of stake”.

La catena beacon, che è entrata in funzione nel dicembre dello scorso anno, è una catena proof-of-stake in esecuzione su mainnet parallelamente alla catena proof-of-work. È progettata per fare alcune cose. In primo luogo, introduce la palificazione nell’ecosistema Ethereum. Attualmente, la blockchain di Ethereum usa i “minatori” per elaborare le transazioni; ogni minatore usa hardware specializzato per competere per essere il primo a risolvere un puzzle crittografico. Lo staking elimina tutto ciò, assicurando la decentralizzazione e la sicurezza facendo in modo che le persone rinchiudano parte del loro ETH nel software. Per il loro sacrificio, hanno diritto a ricompense sotto forma di più ETH.

Prepara anche la mainnet per le “catene shard” che renderanno le transazioni sulla rete spesso congestionata più veloci creando 64 blockchain che lavorano in armonia. Questa caratteristica, che renderà il cosiddetto “Ethereum 2.0” pienamente funzionale, è prevista per un certo punto del prossimo anno, secondo la documentazione della Ethereum Foundation.

Per ora, la catena beacon permette alle persone di puntare ETH ma non di ritirarlo. “Dopo la fusione, ci sarà un passaggio completo del meccanismo di consenso da ‘proof of work’ a ‘proof of stake'”, ha detto Ranjan. “Con un successivo aggiornamento nel 2022, gli utenti potrebbero essere in grado di ritirare i fondi”.

E mentre questo aggiornamento non è una fusione, è comunque cruciale per coloro che gestiscono i nodi validatori.

Secondo Tim Beiko, che coordina il lavoro degli sviluppatori del nucleo di Ethereum, Altair ha tre vantaggi principali. In primo luogo, dopo l’aggiornamento, gli sviluppatori saranno in grado di costruire client leggeri sulla catena beacon. Un client leggero è meno ingombrante del software del nodo completo per convalidare i blocchi e le transazioni in essi; non ha bisogno di sincronizzarsi costantemente con la blockchain completa, rendendolo ideale per le persone che hanno bisogno di un modo più semplice per interagire con la rete.

Inoltre, ha detto Beiko, “innalza le penalità di inattività+schiacciamento al loro ‘vero’ livello”. Gli staker non possono semplicemente sedersi e guadagnare un rendimento. Devono mantenere i loro nodi online e aggiornati all’ultimo software. Se non lo fanno, possono ricevere delle penalità. Ha detto Beiko, “Sono state abbassate al lancio per essere più indulgenti verso i primi stakers”. Ora, quelli che non fanno il loro lavoro possono avere la loro quota ridotta, il che significa che perdono una parte del loro ETH.

Infine, è solo un’occasione per assicurarsi che la rete possa essere aggiornata sulla catena di beacon senza problemi. “Vogliamo assicurarci che funzioni senza problemi prima della fusione”, ha detto Beiko.

Nel frattempo, è tempo per le persone di aggiornare i loro nodi Danny Ryan, che sta coordinando il passaggio a Ethereum 2.0, ha detto a Decrypt che circa la metà delle persone ha già aggiornato il proprio nodo, un processo che ha richiesto circa 10 minuti. “Sono fiducioso che avremo un bel po’ di aggiornamenti questo fine settimana, ma sapremo dove arriveremo solo entro mercoledì. “

Se più nodi non si aggiornano, potrebbe, in una circostanza estrema, rendere la rete vulnerabile ad una scissione della catena. Questo è quello che è successo in agosto quando gli utenti del client software Geth su Ethereum non sono riusciti ad aggiornare il loro software dopo che è stato trovato un bug.

Il precedente aggiornamento della rete, noto come London hard fork, ha introdotto una serie di cambiamenti, in particolare EIP-1559, la proposta di miglioramento di Ethereum che ha reindirizzato le commissioni di transazione lontano dai minatori e in un portafoglio a cui nessuno poteva accedere, riducendo efficacemente il tasso di espansione monetaria di ETH.

Mentre Altair non ha nulla di così drastico e non influenzerà gli utenti occasionali della rete, è un altro grande passo verso il futuro di Ethereum.

Related Posts

Leave a Comment